Champions League: Ronaldo ritrova l’Atletico Madrid

Questa sera si chiude l’andata  degli ottavi di finale di Champions League con Atletico Madrid-Juventus e Schalke 04-Manchester City.

La partita tra i colchoneros e i bianconeri è una delle sfide più attese di questa fase, scontro fra due candidate alla vittoria finale; guai, però, a dirlo ai due club che negli ultimi anni hanno perso due finali a testa. L’ultima volta che i piemontesi fecero visita ai biancorossi fu nella fase a gironi dell’edizione 2014-15:  persero 1-0, rete di Arda Turan. Le due squadre si sono incontrare solo un’altra volta: terminò con un pareggio. Alla Juventus fanno ben sperare i precedenti di Cristiano Ronaldo: il fuoriclasse ex Real Madrid in carriera ha segnato ben 22 gol agli spagnoli.

Interessante, poi, la sfida a distanza fra i due ex della partita, Mandžukić e Morata che promette di esultare in caso di rete al Wanda ma di contenersi se dovesse segnare a Torino.

Da un punto di vista psicologico, la Juventus, prima in classifica nel campionato italiano e apparentemente senza rivali, arriva più rilassata a questi ottavi a differenza dell’Atletico che ancora vede la vetta della Liga.

Due i precedenti anche tra i tedeschi e gli inglesi al loro primo confronto in Champions League. In precedenza, si incontrarono nella semifinale di Coppa delle Coppe 1969-70 e nella fase a gironi della Coppa UEFA 2008-2009. Nel primo caso il Manchester passò il turno, andando poi a conquistare il suo unico trofeo continentale.

Lo Schalke 04 non è particolarmente fortunato agli ottavi di finale: eliminato in tutte le ultime tre partecipazioni alla Champions League. L’ultimo miglior risultato dei tedeschi è stato il raggiungimento della semifinale nel 2011. Il Manchester City, invece, spera di continuare la striscia positiva contro i club tedeschi in Champions: 6 successi e 1 pareggio.

Sign up for our Newsletter

Click edit button to change this text. Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit