Il Consiglio superiore di Sanità: stop cannabis light

“Non può essere esclusa la pericolosità della ‘cannabis light‘”. E’ quanto afferma il Consiglio superiore di Sanità (Css) in un parere richiesto dal ministero della Salute sul tema, in riferimento ai “prodotti contenenti o costituiti da infiorescenze di canapa” – venduti nei cosiddetti ‘canapa shop‘ diffusisi in tutta Italia – ma dei quali “non può essere esclusa la pericolosità”. Il Css raccomanda quindi che non sia consentita la libera vendita.

Sign up for our Newsletter

Click edit button to change this text. Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit