Ilva, Di Maio: diritti per Taranto. AM: buon incontro

Sull’Ilva “ce la metto tutta e ce la metteremo tutta anche come governo, vengo dalla terra dei fuochi, da me muoiono ancora e il mostro c’è lo abbiamo sotto terra”. Così il ministro dello Sviluppo economico, Luigi Di Maio, in un video ripreso dagli ambientalisti tarantini nell’incontro al Mise. “La vostra presenza significa che sarete parte di questa decisione. I cittadini di Taranto hanno il diritto di respirare e io voglio garantirlo, resteremo in contatto perché nei prossimi giorni-settimane saranno prese decisioni importanti”, ha concluso.

Per adesso, ha spiegato Di Maio “procede il ciclo di incontri, ho predisposto un approfondimento sul piano industriale, aziendale e ambientale. Nei prossimi giorni continueremo ad approfondire questo dossier consapevoli che ci sono delle scadenze, mi si chiede di risolvere in 15 giorni una questione rinviata per 6 anni non abbiamo superpoteri ma ce la metteremo tutta”.

Nel frattempo la delegazione di Am Investco Italia è appena arrivata al Mise per incontrare per la prima volta il ministro dello Sviluppo economico e del Lavoro, Luigi Di Maio, e discutere del futuro dell’Ilva. Sono presenti i vertici del colosso siderurgico indiano ArcelorMittal ossia Lakshmi Mittal ceo di ArceloraMittal e il figlio Aditya Mittal presidente e Cfo ArcelorMittal e Ceo di ArcelorMittal Europa. Presente anche Geert Van Poelvoorde responsabile Europa e Matthieu Jehl vice presidente di Am Investco Italia.

L’incontro con il ministro dello Sviluppo economico, Luigi Di Maio, sul futuro dell’Ilva “è stato un buon incontro”. Così Lakshmi Mittal, il ceo di Arcelor Mittal al termine del tavolo. Il portavoce dell’azienda ha poi aggiunto che l’intenzione del gruppo è quella di fare il meglio per l’Ilva e la comunità locale.

Sign up for our Newsletter

Click edit button to change this text. Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit