Visco: giustizia Ue deve essere più veloce

La giustizia amministrativa europea deve avere tempi più veloci sul tema della vigilanza e risoluzione delle banche perchè le autorità “non possono aspettare un periodo lungo mentre si hanno fughe di depositi e movimenti di capitale”. E’ l’indicazione che arriva dal Governatore della Banca d’Italia, Ignazio Visco. Il numero uno di Via Nazionale ha parlato a un convegno sulla giustizia amministrativa, sottolineando come la Corte di Giustizia Ue impieghi “oltre 1 anno per la prima sentenza, tempi incompatibili con le esigenze di celerità delle autorità di vigilanza”. Il governatore ha ricordato come la Corte europea “è frequentemente chiamata a pronunciarsi su vicende bancarie e finanziarie, ed è intervenuta su bail in e il burden sharing delle banche slovene o sull’Omt, tema sollevato in Germania. Pronunce tenute in considerazione anche dalla nostra Corte Costituzionale ad esempio per la riforma banche popolari”. Cruciale, ha poi aggiunto, è anche il coordinamento della corte europea con quelle nazionali che attualmente “è ancora a un livello primitivo”.

Sign up for our Newsletter

Click edit button to change this text. Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit