Enel, sale utile grazie a rinnovabili e reti

L’Enel chiude il primo trimestre con ricavi in calo del 2,2% a 18,946 miliardi di euro, principalmente a causa dell’effetto cambi in particolare in Sud America, e con un utile netto pari a 1,169 miliardi, in aumento del 18,9%. Lo comunica la società elettrica dopo il cda, aggiungendo che il debito sale lievemente a 37,871 miliardi (da 37,410 di fine 2017). L’utile netto ordinario, su cui si calcola il dividendo, si attesta a 1,041 miliardi, in aumento del 10,4% . Parla di “risultati eccellenti” l’amministratore delegato, Francesco Starace, che evidenzia “l’incremento a due cifre nel risultato netto, per effetto soprattutto di rinnovabili e reti, due aree chiave per la crescita industriale, in linea con il piano strategico”.

Sign up for our Newsletter

Click edit button to change this text. Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit