Pensioni, Ue ‘bacchetta’ Italia: rischio povertà

La Ue ‘bacchetta’ ancora una volta l’Italia sulle pensioni. Questa volta Bruxelles non chiede l’ennesima riforma ma si preoccupa, e non poco, per la sorte dei pensionati: rischiano la povertà. Questo, spiega il Rapporto pensionistico 2018 della Commissione, soprattutto perché chi ha carriere discontinue rischia di avere una pensione inadeguata, non tanto oggi, ma nel lungo periodo. “Nonostante l’elevata spesa pensionistica italiana la sicurezza per le persone di età avanzata non è uniforme nel Paese e se il sistema pensionistico svolge efficacemente la funzione di mantenimento del reddito, la protezione contro la povertà è inadeguata”, evidenzia il documento.

La Commissione approva l’ultima riforma delle pensioni, Ape social e le altre forme di uscita anticipata, che ha “affrontato queste sfide basandosi sul principio di equità: l’obiettivo era quello di aumentare la solidarietà, sia facilitando il pensionamento anticipato per determinate categorie di lavoratori, sia aumentando i redditi pensionistici più bassi”. Bruxelles però sottolinea anche che per ora i risultati non sono quelli sperati: ci sono stati ritardi e i costi per l’Ape volontaria sono eccessivi. E tutto ciò “ha fatto emergere debolezze sostanziali nel disegno complessivo”.

Per questo, servono nuovi interventi. “Devono essere prese misure per migliorare la capacità di assorbimento del mercato del lavoro italiano e affrontare gli effetti collaterali negativi”. Soprattutto, è necessario affrontare il tema delle donne. “Dato il notorio sottosviluppo dei servizi per la cura della persona, le lavoratrici che hanno visto un aumento di 7 anni su 7 anni dell’età pensionabile tra 2012 e 2018, molto verosimilmente incontreranno gravi problemi nel conciliare i doveri di cura familiare con una vita lavorativa più lunga”. Così come servono misure “per ridurre le penalizzazioni per chi ha una carriera frammentata”.

Sign up for our Newsletter

Click edit button to change this text. Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit