Champions in chiaro, spot Roma-Liverpool valgono oro

Tutte le semifinali di Champions League saranno trasmesse in chiaro su Canale 5. Mediaset pregusta ricchi incassi per le reti commerciali e lascia che Premium saluti l’esclusiva pay della Champions con qualche settimana d’anticipo rispetto alla naturale scadenza del contratto con la Uefa. Il network del Biscione era obbligato da una vecchia delibera Agcm a trasmettere in chiaro entrambe le sfide tra Roma e Liverpool, ma avrebbe potuto riservare al pubblico pagante i match tra Real Madrid e Bayern Monaco. E, invece, Cologno Monzese ha preferito tutelare il suo core business, costruendo attorno alle semifinali di Champions League una articolata offerta commerciale.

Publitalia ’80, la concessionaria che raccoglie gli spot trasmessi da Mediaset, per massimizzare i ricavi e ingolosire gli investitori ha pensato ad una proposta modulare: quattro i pacchetti disponibili, con pubblicità da 15 secondi trasmesse in settimana su Canale 5 e Italia 1 e una sola volta durante le due semifinali. Ogni pacchetto ha un costo diverso e mette in palio un determinato numero di spot, per l’andata o per il ritorno. I loro nomi ricordano, senza troppa scaramanzia, le icone stagionali della Roma: Alisson, Manolas, De Rossi e Dzeko.

Il più caro tra tutti è il ‘modulo De Rossi’. Per la gara di andata può arrivare a costare 460,5 mila euro, al ritorno se ne possono dover sborsare ben 482 mila. Aggiudicarselo vale la messa in onda di sei spot nel corso della settimana, più uno durante ciascuna semifinale (in totale otto trasmissioni). Ma quello che conta è il posizionamento delle immagini durante la semifinale di Champions: chi opta per il ‘modulo De Rossi’ conquista il diritto a essere trasmesso tra la fine del primo tempo e l’inizio del secondo. Si va in onda nel break indicato da Publitalia come Time Out, previsto alle 21.35 e alle 21.40.

Sarà sugli schermi nel pieno della tranche agonistica anche chi dovesse preferire il più economico modulo Dzeko. Costa intorno ai 350 mila euro all’andata e 360 al ritorno; vale sette spot sempre da 15 secondi: cinque pubblicità saranno trasmesse in settimana sui due canali principali di Mediaset, gli altri due spot saranno in onda durante i due match. Il modulo dedicato bosniaco dà l’accesso a uno dei quattro slot Superspot, in programma nel primo tempo (20.44 o 21.30) e nel secondo tempo (21.44 o 22.30).

I pacchetti dedicati alla difesa giallorossa sono i più economici, ma potrebbero riscuotere un certo successo tra gli investitori pubblicitari di Mediaset. Entrambi prevedono sei passaggi pubblicitari: uno per ogni semifinale e altri quattro sparsi sui canali del network. Il modulo Alisson è un po’ più caro e può arrivare a costare 343 mila euro per l’andata e 362.500 al ritorno. Nelle nottate di gara, gli spot da 15 secondi saranno mandati in onda nella fascia Kick-Off, ovvero poco prima del fischio d’inizio. Proprio quando sale la tensione: alle 20.37. Il modulo Manolas, invece, proietta gli investitori a fine partita: assicura di essere on air alle 22.35, subito dopo il fischio finale. È una vera scommessa perché l’esito del match rischia di condizionare la percezione del proprio marchio: per l’andata il prezzo del rischio oscilla tra 296 e 311 mila euro, al ritorno la forchetta è tra 305 e 320 mila euro in base al posizionamento.

Insomma, Cologno Monzese con i nove break pubblicitari in programma durante le quattro semifinali di Champions League punta a fare il pieno di incassi. Rispetto all’offerta commerciale tradizionale sul singolo spot, con la messa in vendita dei moduli il Biscione può spalmare la raccolta pubblicitaria su più giorni e capitalizzare al meglio tutto il bouquet di eventi sportivi, senza che la sfida con l’italiana cannibalizzi la seconda semifinale. Per valutare quante revenue genereranno per Mediaset le due sfide di Champions League bisogna però aspettare la messa in onda, ma è facile immaginare che la società fondata da Silvio Berlusconi possa pregustare un assegno con diversi zeri.

Sign up for our Newsletter

Click edit button to change this text. Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit