Di Maio: Salvini affidabile Berlusconi: mai detto ok Pd

Silvio Berlusconi fa marcia indietro e ritratta qualsiasi apertura verso il Paertito democratico. Allo stesso tempo, il capo del MoVimento Cinquestelle Luigi Di Maio lancia segnali di fiducia verso il (probabile) alleato di Governo, Matteo Salvini.
“Non ho mai detto di voler fare un governo coi voti del Pd – dice il Cavaliere – Non c’è nessun contatto in atto con il Pd. Ho solo detto che avremmo dovuto presentarci in Parlamento con il nostro programma e raccogliere i voti di tutti coloro che non ritenessero cosa buona per l’Italia e per loro andare a nuove elezioni”.
Il Capo dei grillini apre invece, dopo giorni burrascosi, al capo della Lega di cui, dice, ci si può assolutamente fidare. “Io credo fortemente nel fatto che con la Lega di Matteo Salvini si possa fare un buon lavoro per il Paese. Possiamo fare cose molto importanti”. “So bene il momento politico che sta vivendo la Lega, ma ho avuto modo di testare la sua affidabilità quando abbiamo eletto le cariche istituzionali in Parlamento – spiega – e sono sicuro che se firma un contratto di governo tiene fede ai patti”, ha detto Di Maio.
Domani intanto il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, deciderà in quale direzione indirizzare la crisi politica che, dopo il fallimento delle consultazioni del presidente del Senato Maria Elisabetta Casellati, hanno fatto registrare ulteriori veti incrociati tra i partiti.

 

Sign up for our Newsletter

Click edit button to change this text. Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit