Firmato accordo da 300 mln: il 90% di NMS Group S.p.A. parlerà cinese

La Cina si compra un pezzo di ricerca italiana: il 90% delle quote di NMS Group S.p.A., la holding che controlla il centro di ricerca Nerviano Medical Sciences e altre società attive nell’offerta di servizi di ricerca preclinica, clinica e produzione al mercato nazionale ed internazionale, passa ufficialmente nelle mani della Hefei SARI V-Capital Management Co., Ltd, con sede a Shanghai, dopo la chiusura di un accordo da 300 milioni di euro con Fondazione Regionale per la Ricerca Biomedica (FRRB).

Per questo accordo SARI – società di Shanghai Advanced Research Institute orientata all’innovazione nelle biotecnologie e nel Life Science – in qualità di principale investitore ha costituito un fondo specifico insieme a Nanjing Hicin Pharmaceutical Co. Ltd, Vcapital Co. Ltd and Hefei Dongcheng Industry Investment Co. Ltd. Il 10% del capitale resta a FRRB, la Fondazione costituita nel 2011 da Regione Lombardia, precedentemente Socio Unico del Gruppo a partire dalla sua costituzione.

Il controvalore dell’operazione ammonta a circa 300 milioni di euro. Contestualmente è stata definita la nuova Governance che vede confermato Andrea Agazzi come presidente del Consiglio di Amministrazione di NMS Group S.p.A.

Sign up for our Newsletter

Click edit button to change this text. Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit